Accorgimenti di bellezza per nuotatrici

Praticare sport è un toccasana per il fisico e per la mente. Spesso, però, si sottopone la cute a uno stress intenso soprattutto a seconda dell’attività che si sceglie.
Chi ama nuotare in piscina deve prestare attenzione all’idratazione. Il cloro è nemico in particolar modo della pelle sensibile. Spesso dopo un’ora di nuoto si nota la cute opaca, secca e poco elastica. Il cloro, infatti, risulta essere molto aggressivo. Per cui tutti i benefici dello sport, benessere psicofisico e corpo tonico, rischiano di andare a discapito della bellezza.
piscinaEcco qualche accorgimento per chi ama nuotare in piscina:
1) Evitate doccia schiuma troppo aggressivi e sgrassanti. La vostra cute è già stata sottoposta a un trauma, il pH è stato alterato proprio a causa della presenza del cloro, quindi è inutile un’azione troppo intensa.
2) Scegliete un bagnoschiuma biologico caratterizzato da un’azione delicata che riesca a pulire, ma anche a nutrire la pelle. Il Doccia Schiuma Zenziglia, per esempio, garantisce un’efficacia idratante grazie all’olio extra vergine di oliva, lisato di farro e miele. L’aceto di mele, invece, è ottimo per ristabilire il corretto pH.
3) Dopo la doccia asciugatevi con estrema delicatezza, non frizionate, ma tamponate.
4) Applicate una crema sul corpo massaggiando attraverso movimenti circolari. Un piccolo trucco è non stendere fino a completo assorbimento, ma lasciare che una piccola parte penetri lentamente.
5) Scegliete un Latte Corpo ricco e biologico, in grado di nutrire la pelle in modo dolce. Il Latte Corpo Zenziglia, oltre all’idratazione, propone una profumazione zuccherina e molto gradevole che andrà a eliminare lo spiacevole odore di cloro.
6) Utilizzate uno shampoo ricco che compensi la disidratazione a cui sono sottoposti i capelli. Non dimenticate il balsamo, utile per addolcire ulteriormente e districare i ciuffi aggrovigliati.
7) Non strizzate mai i capelli, ma tamponateli con l’asciugamano.
8) Asciugare i capelli mantenendo una certa distanza dal phon, l’aria calda e secca potrebbe danneggiarli.

 

condividi